Vai a sottomenu e altri contenuti

San Basilio

La leggenda del Villaggio distrutto da un bacio

Mannorri è uno dei villaggi medievali del territorio che si trovava a pochi chilometri da Urzulei con una storia avvolta da un'atmosfera di leggenda: fu distrutto da una strage paurosa e ormai non ne resta nessuna traccia.

La vicenda di Mannorri resta in parte un mistero. Non esiste un documento ufficiale e coevo che sciolga ogni ragionevole dubbio, ma una serie di elementi e indizi fa ritenere molto probabile l'evento tramandato dalla tradizione orale, ossia una faida originata dallo scontro tra più contendenti che ambivano a sposare la più bella ragazza del villaggio. Allo stesso tempo sono emerse una serie di concause che hanno contribuito alla scomparsa del piccolo centro, tra queste in primis la debolezza demografica del villaggio, l'incessante pressione fiscale e le mire espansionistiche dei centri confinanti.

In base alle ricerche il fatto è realmente accaduto, ma probabilmente è stato poi ingigantito dalla fantasia popolare e accompagnato, appunto, da altri fattori.

La storia di Mannorri è una storia romantica; racchiude in se tanti aspetti e sentimenti tipici delle più intense vicende umane: c'è la guerra, l'amore, il tradimento, la miseria, la balentia, la speranza. In fondo, è la sintesi completa di una Sardegna arcaica*.

La chiesa campestre dedicata a S. Basilio Magno è stata edificata in località Mannorri, nel luogo in cui sorgeva la vecchia parrocchiale dell'omonimo villaggio. La chiesetta, di modeste dimensioni, presenta una semplice pianta rettangolare articolata in una sola navata. La facciata esterna con decorazioni in pietra accoglie al centro il portone d'ingresso sormontato da una lunetta in ferro battuto di forma ogivale. Sulla sommità del tetto a doppio spiovente con copertura in tegole spicca un piccolo campanile a vela ad una sola luce.

Nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista possediamo due simulacri che una volta appartenevano all'antica Parrocchia di Mannorri: San Basilio e Nostra Signora del Rosario. Essi vengono portati in processione, su un camion bene addobbato, alla nuova chiesa di Mannorri per la festa che si celebra la terza domenica di giugno . Chiesa campestre di San Basilio Magno Chiesa campestre di San Basilio Magno

* [ Testo tratto da ''Mannorri. Misteri e leggende di un villaggio scomparso'' di Vella Fabrizio (Carlo Delfino editore, Sassari 2014) ]

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto